Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 6

NeuroProtection: Il Segreto di una Vita Lunga e Attiva per Cani e Gatti.

MANGIME COMPLEMENTARE PER CANI E GATTI
IN COLLABORAZIONE CON CRISTIAN FALZONE (DVM, DIPL. ECVN)


🧠 Il cervello è molto sensibile alle diverse noxe e più in generale allo stress.

😵‍💫 🥱 Tra le manifestazioni più lampanti di tale sensibilità regna la disfunzione cognitiva che, in modo crescente oltre i 10 anni d’età, è emblema dell’invecchiamento cerebrale che si manifesta con sintomi quali disorientamento, cambi comportamentali con perdita delle normali abitudini, ansia e cambiamenti nel ciclo sonno-veglia.

🐶😸 La combinazione innovativa e pionieristica di amminoacidi, idrolizzati proteici, acidi grassi polinsaturi, estratti vegetali, antiossidanti, probiotici e acidi grassi a media catena, interviene sull’asse microbiota-intestino-cervello.

Migliora la Qualità di Vita e la Longevità del Tuo Animale con Neuroprotection

Formulato e consigliato da Medici Veterinari

NeuroProtection

NeuroProtection

Cervello Focus: supportare il normale funzionamento cerebrale, decadimento cognitivo

Prezzo di listino €50,00 EUR
Prezzo di listino Prezzo scontato €50,00 EUR
In offerta Esaurito
⬇️ SCEGLI IL FORMATO ⬇️
  • Apple Pay
  • Google Pay
  • Maestro
  • Mastercard
  • PayPal
  • Shop Pay
  • Visa
  • Satispay
  • Servizio assistenza tramite whatsapp

    Servizio assistenza tramite whatsapp

  • Pagamenti sicuri con carta , Paypal, Apple Pay, Google Pay, Opay, Satispay

    Pagamenti sicuri con carta , Paypal, Apple Pay, Google Pay, Opay, Satispay

  • Spedizioni veloci in 24/48h. Per le isole in 72h

    Spedizioni veloci in 24/48h. Per le isole in 72h

  • Spedizioni gratuite per ordini superiori a 65€

    Spedizioni gratuite per ordini superiori a 65€

Visualizza dettagli completi

    🐶 😸

    Dalla parte degli animali!



    Il nostro team di medici veterinari è sempre disponibile ad aiutarvi a ottenere il massimo dal vostro acquisto, che si tratti del nostro prodotto o di informazioni generali sulla cura del cane!

    I nostri prodotti si basano su solidi principi scientifici e lavoriamo costantemente per sviluppare modi nuovi e migliori per aiutare gli animali a condurre una vita più lunga e felice.

    Domande Frequenti

    Che cosa è la sindrome da disfunzione cognitiva? 🤔

    Il cervello dei nostri animali come ogni organo è soggetto ad invecchiamento che porta con sé dei cambiamenti di metabolismo, di struttura e di funzionalità e dei processi degenerativi che se gravi portano alla sindrome da disfunzione cognitiva.

    Come riconosco la sindrome da disfunzione cognitiva? 🔍

    I sintomi principali sono:

    • Disorientamento: il soggetto fatica ad orientarsi nell’ambiente
    • Scarsa reattività a stimolazioni acustiche e visive
    • Alterazione delle interazioni sociali: difficoltà di interazione con i propri simili o con l’uomo, spesso identificabile come aggressività
    • Aumento dell’ansia da separazione
    • Alterazione del ciclo sonno-veglia: il nostro animale scambia la notte con il giorno e passa tutta la notte a camminare senza sosta e non si vuole coricare
    • Non ha più voglia di giocare, di esplorare, di interagire con la famiglia
    • Reazioni esagerate, paura per stimolazioni acustiche o visive o paura nell’accedere a posti nuovi o a spazi aperti.
    • Comportamenti ripetitivi od ossessivi come camminare in circolo, masticare a vuoto, sguardo fisso ossessivo.

    Quali comportamenti sono indicativi di sindrome da disfunzione cognitiva? 🔦

    Vivendo a stretto contatto con i nostri animali possiamo rilevare dei cambiamenti della loro routine, difficoltà verso ambienti o persone che prima non esistevano, e più nello specifico possiamo vedere in ordine di frequenza statistica:

    Cane:

    • Ansia da separazione
    • Paura, ansia
    • Vocalizzi
    • Comportamenti compulsivi/distruttivi
    • Feci/urine in casa

    Gatto:

    • Feci ed urine in casa o comunque fuori dalla vaschetta abituale
    • Vocalizzi, marcature e graffiature dove prima non venivano fatte
    • Paura ed aggressività pulitura ossessiva del pelo (overgrooming)
    • Comportamenti assillanti

    A che età colpisce la sindrome da disfunzione cognitiva? 🔢

    La sindrome da disfunzione cognitiva è una condizione progressiva che colpisce pazienti di tutte le età ma la cui gravità aumenta con l’invecchiamento.
    I primi sintomi compaiono già verso i 6-7 anni anche se spesso sono lievi e non vengono rilevati.

    Chi colpisce la sindrome da disfunzione cognitiva? 👀

    La disfunzione cognitiva colpisce tutti gli animali dalla mezz’età, si stima che possa interessare una fetta di popolazione di cani e gatti dal 15% al 35%.

    Cosa posso fare per contrastare la sindrome da disfunzione cognitiva? ⚔️

    Il cervello possiamo immaginarlo come un muscolo che ha bisogno di essere ben allenato, nutrito e curato.

    L’allenamento si ottiene tramite l’arricchimento ambientale, i giochi che stimolano l’interazione, i giochi di ricerca ed esplorazione.

    Con l’invecchiamento il cervello fatica a consumare lo zucchero come alimento anche quando ne ha molto a disposizione ed il suo consumo energetico è molto elevato. L’assorbimento inadeguato di zucchero può portare a carenze che sfociano in morte delle cellule cerebrali, alterazioni dell’organo con conseguenti cambiamenti fisici e comportamentali.

    Il tessuto nervoso è molto sensibile all’iperossidazione ed ai radicali liberi per cui è essenziale che vengano rimossi perché con l’avanzare dell’età il corpo ha sempre meno capacità di ripulirsi autonomamente.

    Studi scientifici suggeriscono che una dieta con adeguata supplementazione può contribuire a ridurre i fenomeni ossidativi ed i radicali liberi, migliorare la nutrizione cerebrale e in ultima analisi a rallentare la progressione della sindrome da disfunzione cognitiva.

    Quali sostanze possono aiutare a combattere la sindrome da disfunzione cognitiva❓

    Probiotici - Bacillus velezensis (ex Bacillus subtilis): cambiamenti nel microbiota intestinale possono influenzare le funzioni fisiologiche e cognitive del cervello producendo numerose sostanze attive come ormoni, fattori immunitari e metaboliti. I probiotici sono in grado di influenzare l'asse ipotalamo-ipofisi-surrene e il comportamento degli animali che presentano minori deficit di memoria.

    Acidi grassi polinsaturi omega3 a catena lunga (PUFAs): Somministrati insieme, sotto forma di olio di pesce, hanno la capacità di migliorare l’attività cognitiva in cani adulti sani e rallentare il declino cognitivo in quelli con forme degenerative.

    Antiossidanti - Vitamina E, Vitamina C, L-carnitina, Acidi grassi a media catena MCT: gli antiossidanti migliorano i segni clinici relativi all’orientamento, all’apprendimento, al sonno, all'interazione sociale e all’agilità.

    Aminoacidi - L-Triptofano, L-Arginina e Taurina: L-Triptofano è un aminoacido precursore della serotonina e della dopamina, neurotrasmettitori che svolgono ruoli importanti nell'apprendimento, nelle emozioni e nel controllo degli impulsi.

    Vitamina B, Arginina e olio di pesce: studi scientifici indicano che l’integrazione dietetica con una miscela di nutrienti composta da antiossidanti, vitamine del gruppo B, olio di pesce e L-arginina, denominati Brain Protection Blend (BPB) possono attenuare il declino cognitivo nei cani anziani.

    Valeriana officinalis L.: contiene flavonoidi, ha proprietà ansiolitiche e sedative.

    Camellia Sinensis: studi emergenti documentano che la teanina induce miglioramenti nella funzione cognitiva, inclusi l’apprendimento e la memoria.

    Passiflora edulis: in diversi studi, gli estratti di P. edulis hanno mostrato potenziali effetti antiossidante, anti-neuro infiammatorio e neuroprotettivo.

    Melissa officinalis efficace nell’attività d’eliminazione dei radicali liberi.

    Acido folico È una vitamina fondamentale per il metabolismo del sistema nervoso oltre.

    Curcuma longa: Effetto antiossidante, può contribuire all’eliminazione dei radicali liberi ed interviene con effetto antinfiammatorio nelle alterazioni celebrali che precedono molte patologie neurodegenerative.